Ca-di-Mezzo+Aree-AFI

Due progetti d’eccezione: fitodepurazione a Ca’ di Mezzo e aree forestali di infiltrazione nella pedemontana vicentina

Tra le molte attività quotidianamente realizzate dai consorzi di bonifica del Veneto – la regione che conta il 70 % di tutti gli impianti idrovori italoiani, tanto per fare capire la sua fragilità dal punto di vista idraulico) – vi sono anche alcuni progetti d’eccezione e all’avanguardia. Ne vogliamo citare due in particolare, portati avanti […]

Lo stemma nascosto nel ponte (Ponte San Nicolo’)

ITINERARI:  il ponte con l’antico stemma è inserito nell’itinerario “Tra il Brenta e il Bacchiglione” che si trova nella sezione “Itinerari”. Ponte San Nicolò (Pd). Mi sono imbattuto per caso in questa avventura, tra barriere pungenti di ortiche e strati secolari di muschio spugnoso. Un cenno da parte di un amico, una voce sussurrata, una indicazione frettolosa. […]

140423_068_Battaglia Terme_MuseoNavigazioneFluviale1

Il museo della Navigazione fluviale a Battaglia Terme (Pd)

Andava a comporre palazzi e marciapiedi di Venezia la trachite dei Colli Euganei. A trasportarla erano i “burci”, le tipiche imbarcazioni lunghe e capienti che solcavano i placidi canali dell’entroterra veneto. E ai burci è  dedicato il Museo della Navigazione fluviale di Battaglia Terme, dove non sarà raro incontrare uno degli ultimi “barcàri”, Riccardo Cappellozza, intento a […]

Suggerimenti: visitare il Delta del Po!

C’è una ricchezza ancora tutta da scoprire nel Delta del Po: il turismo. In queste terre, note fuori dalla loro regione – il Veneto – soprattutto per la centrale termoelettrica di Porto Tolle, per la tragica alluvione del 1951 e per il fenomeno della subsidenza, ci sono numerosissimi motivi che giustificano una visita, e forse più […]

Una casa colonica del Settecento, “Il Presidio”

di Emanuele Cenghiaro Camin, Padova. Una casa di origine settecentesca, già ricovero per fanciulle sordomute, oggi è un presidio di uno dei pochi spazi verdi lasciati liberi dalla zona industriale di Padova nel territorio di Camin. È casa Pagnin, in via delle Gramogne, edificio rurale le cui origini risalgono forse al sec. XVII.