Mercati-Traiano1

Traiano, il suo foro, il suo impero (mostra)

La mostra Traiano, costruire l’impero, creare l’Europa, visitabile a Roma fino al 16 settembre 2018, è l’occasione non solo per conoscere la storia di uno degli imperatori più importanti e “illuminati” dell’antichità, ma anche per visitare un luogo di grande fascino e poco noto: il foro e i mercati traianei. Aggirarsi nelle gallerie e nelle stanze della grande e piccola esedra, affacciarsi a finestre e terrazze con gli scorsi suggestivi sui fori imperiali, è già un’emozione sufficiente a giustificare la visita.

Foro-Traiano1A questo si aggiunge la mostra, ideata da Claudio Parisi Presicce e a cura di Marina Milella, Simone Pastor e Lucrezia Ungaro, che celebra i 1900 anni dalla morte dell’imperatore che portò l’impero alla massima espansione. In esposizione vi sono reperti provenienti da vari musei capitolini e altri musei italiani e stranieri. Filo conduttore è la scoperta di una figura che ancora oggi suscita stupore, un uomo “ordinario” che ebbe una vita “eccezionale”. Primo imperatore non romano, ispanico di nascita, giunto al potere non per diritto dinastico ma per adozione da Nerva grazie alle doti strategiche dimostrare nella sua carriera militare, seppe farsi amare sia dal popolo quanto dai soldati tanto che, per lo storico Plinio il Giovane, fu “colui che seppe riportare gioia tra i romani”.

La mostra ci porta anche in alcuni luoghi della carriera di Traiano, che giunse a Roma solo da imperatore, essendo stato nominato mentre era in Germania. Statue, ritratti, decorazioni, filmati e modellini, aiutano a immergersi nel clima di un’epoca. Scopriamo la coesistenza in una sola figura del condottiero vittorioso e dell’acclamato portatore di pace: una caratteristica, quest’ultima, da condividere con le sue tre donne, la madre la sorella e la sposa, che lo indirizzarono nelle scelte di politica sociale e che tutta Roma ammirava come esempio di virtù.

Mostra-TraianoUn posto centrale occupano i calchi del 1861 di alcune splendide scene della Colonna traiana provenienti dal Museo della civiltà romana, in particolare riguardanti la guerra contro i Daci, dove alle scene di vita civile e  militare si aggiungono le riproduzioni di celebri costruzioni come il ponte di barche fatto costruire da Traiano sul Danubio. Si passa quindi a grandi opere realizzate nel territorio romano, come il porto di Civitaveccha, le terme sul colle Oppio e l’acquedotto traianeo e, infine, il magnificente foro. Non manca un cenno alla fortuna storica della figura di Traiano, considerato uomo giusto, il più “cristiano” tra i pagani: una tradizione medievalo lo volle, per questo, degno del Paradiso.

La mostra è aperta dal 29 novembre 2017 al 16 settembre 2018.
Orari: tutti giorni dalle 9.30 alle 19.30.
Biglietto (intergato Mercati di Traiano – Museo dei Fori imperiali + Mostra): euro 15,00, ridotto 11,00 (per residenti a Roma, euro 13,00 e 11,00), gratuito bambinni minori di 6 anni e scolaresche elementari e medie inferiori, portatori di handicap. Biglietto ridottissimo euro 2,00 per altre categorie aventi diritto.
Info: www.mercatiditraiano.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *